Laboratorio

 

Analisi biomasse e biocombustibili

Si effettuano analisi dei parametri necessari alla caratterizzazione delle biomasse per usi energetici ed industriali. Il Laboratorio Biomasse è equipaggiato di strumenti di analisi dedicati e applica metodologie conformi alle più recenti norme tecniche UNI / EN / ISO.

Attraverso la collaborazione con il Comitato Termotecnico Italiano, ente federato all’UNI, per le attività di sviluppo delle normative sui biocombustibili il Laboratorio Biomasse è sempre aggiornato sulle novità metodologiche e sugli standard di qualità dei biocombustibili.

In particolare il personale del laboratorio è presente, anche in qualità di coordinatore, nelle seguenti Commissioni Tecniche del CTI:

  • CT282-Biocombustibili solidi;
  • CT285-Bioliquidi per uso energetico;
  • CT291/CT292-Criteri di sostenibilità della biomassa.

Precisione e accuratezza del dato

Il laboratorio adotta il Sistema di Gestione della Qualità conforme alla UNI EN ISO 9001:2015 e, al fine di verificare la qualità dei propri protocolli di analisi e l’affidabilità delle risposte, partecipa annualmente a “round robin” tra laboratori specializzati nel settore, come l’ICT-FT (dal 2014) e l’ICT-PT (dal 2016), organizzati dal BEA Institut fur Bioenergie GmbH di Vienna.

 

 

Soluzioni analitiche

I pacchetti analitici proposti dal Laboratorio Biomasse sono studiati per specifici scopi:
• controllare e monitorare la qualità di materie prime e dei prodotti finali;
• verificare la conformità dei biocombustibili con le classi qualitative della norma e con le certificazioni;
• prevedere le performance del prodotto energetico nei diversi impianti termici.

 

SOLUZIONI PELLET
Fra le soluzioni dedicate al pellet legnoso vi sono:

  • Soluzione PREMIUM: è il controllo più completo da applicare al pellet e comprende tutti quei parametri stabiliti dalla normativa di riferimento (UNI EN ISO 17225-2) per verificare la conformità alle classi di qualità A1, A2 e B.
  • Soluzione QUALITY: consente un controllo essenziale della qualità dei pellet. Comprende parametri generalmente riportati in etichetta e che fungono da indicatori sia della presenza nel pellet di matrici non prettamente legnose (es. biomasse non lignee, cortecce, colle o altri additivi e/o contaminanti) che di possibili criticità tecnico-ambientali.
  • Soluzione BASIC: è un pacchetto analitico economico consigliato per uno screening iniziale e/o per un controllo periodico del proprio prodotto.
    Scarica la brochure (link)

ALTRE PROPOSTE

Analisi NIRS – Pellet
Attraverso questa analisi – svolta mediante norma UNI/TS 11765:2019 – possono essere individuate specifiche caratteristiche della materia prima con cui è fatto il pellet: legno / non legno ; conifera / latifoglia ; legno vergine / legno trattato. I risultati sono espressi mediante “Loghi SMART”.

Soluzioni MATERIE PRIME
Caratterizzazione delle materie prime per valutare  la combinazione ottimale per ottenere un pellet di qualità. A tale scopo il Laboratorio Biomasse propone delle soluzioni ad hoc.


Soluzioni AGRI-PELLET
Pacchetto analitico dedicato ai pellet non legnosi per la verifica della conformità alla norma UNI EN ISO 17225-6. Anche per queste soluzioni viene fornito uno Smart Report dedicato.

SCREENING CENERI

Il Laboratorio Biomasse dispone di una serie di soluzioni per valutare proprietà di interesse tecnico-ambientale. Tra i parametri più importanti la determinazione delle temperature di fusione utile per valutare una serie di effetti indesiderati di questi materiali negli impianti termici.

Il Laboratorio Biomasse può promuovere anche test di additivazione con sostanze inorganiche consentiti dalla normativa, in grado di innalzare la temperatura di fusione e ridurre le problematiche ad essa legate.

Caratterizzazione chimico-fisica delle ceneri
Il Laboratorio Biomasse esegue analisi sia della quantità che della qualità delle ceneri contenute nei biocombustibili. Nello specifico si propongono pacchetti dedicati per controllare l’eventuale presenza di metalli pesanti nelle ceneri pesanti e leggere o di elementi chimici di interesse per il loro riutilizzo.

 

Campionamento e monitoraggio

Mettere a sistema la qualità
La verifica costante delle proprietà delle biomasse è un aspetto fondamentale sia per il produttore e distributore di biocombustibile che per l’utilizzatore. Così, la naturale variabilità delle caratteristiche delle biomasse, la diversa origine e provenienza richiedono l’applicazione di una procedura pianificata di controlli qualitativi della biomassa e continua valutazione dei risultati.

Il Laboratorio Biomasse propone agli operatori interessati ad introdurre nel proprio sistema questo valore, un pacchetto completo di interventi ed attività per mettere a sistema un piano di controllo della biomassa disegnato sulle proprie caratteristiche tecniche ed operative e su specifiche necessità.

 

Test di combustione

Il Laboratorio Biomasse dispone di un banco di misura delle emissioni di combustione per impianti termici domestici, con il quale può verificare il comportamento utente del prodotto analizzato o promuovere specifiche attività di ricerca.

Presso il laboratorio si dispone di un banco emissioni costituito da:

  • una stufa a pellet (12 kWt )
  • una caldaia a legna (10 kWt)
  • un tunnel di diluizione a flusso intero per la misura del particolato totale, compresa la frazione condensabile.